Progetti per le Scuole



Il lavoro proposto utilizza il teatro come strumento per stimolare i giovani verso una maggiore attenzione e consapevolezza delle qualità proprie e altrui.
L’approccio al mondo del teatro proposto ad un’età così giovane, consente di realizzare una vivace coesione tra la dinamica del gioco ed il rispetto di alcune regole che il teatro ad ogni età richiede.
Attraverso esercizi singoli e di gruppo, si creano dinamiche relazionali utili ad approfondire alcuni aspetti inerenti al vissuto e alle difficoltà inespresse dei giovani partecipanti, soprattutto in relazione al loro rapporto con il mondo esterno, allo sforzo che comporta conoscere persone nuove, entrare in comunicazione con loro e trovare un terreno comune da percorrere con il dialogo. Il viaggio nella relazione con l’altro che viene a crearsi, diviene strumento per la scoperta e la costruzione dell’empatia con l’altro, elemento fondamentale per la convivenza costruttiva a tutte le età.
Nella prima fase del lavoro vengono proposti esercizi e temi : esercizi sulla parola come veicolo emotivo, sul corpo come paroliere, sull’osservazione come stimolo per la creatività. Sulla base delle istanze espresse dai ragazzi, ogni classe-gruppo di lavoro viene stimolato all’approfondimento di un tema specifico. Nella seconda fase dei percorsi, i temi emersi prendono forma attraverso improvvisazioni, monologhi e creazioni in gruppi.
Ne consegue un insieme di immagini e parole che possono, a discrezione degli insegnanti, essere condivise con il pubblico.
Negli anni Teatrodistinto ha realizzato progetti per Scuole elementari, medie e superiori, con una media di 2.000 studenti all’anno coinvolti in percorsi che partono dal gioco del teatro, per approdare all’esplorazione di sfere personali.

  • AFFRONTO LE MIE PAURE
  • COME RISOLVO LA RABBIA
  • LA FORMA DEI MIEI SOGNI
  • CRESCERE O RESTARE PICCOLI?
  • IO E L’ALTRO
  • LE COSE NON DETTE
  • LA VOCE DEGLI OGGETTI (percorsi di narrazione)
  • LE FORME DEL SENTIRE (percorsi di teatro e sculture)